Regate di Primavera: terza giornata


Regate di primavera

La terza giornata delle regate di primavera si è svolta in una giornata con condizioni da fare invidia ad Auckland per la mutevolezza del tempo e del vento.La mattina grigia e umida e neanche un filo di vento… si preannunciava una giornata di attesa, questa volta nemmeno con il sole primaverile del precedente week end a sostenere il morale degli equipaggi. Anzi, le possibilità di pioggia, a dispetto delle previsioni che davano sole, erano concrete.

Fortunatamente, il maltempo che circondava il golfo è venuto in soccorso della manifestazione, ed il vento, dapprima giusto un refolo poi più consistente, ha fatto la sua gradita comparsa, spirando da nord.

Alle 13.30 comincia la prima delle due regate di giornata: la nostra Hellenica, come sempre agli ordini del comandante Di Prato, sceglie lato sinistro del campo di regata per sfruttare l’aria del canale di Portovenere.

Il primo bordo mure a dritta sembra andar bene, fino alla prima virata dove Hellenica è costretta a dare la precedenza, perdendo attimi preziosi. Nonostante il tempo perso, la regata procede bene, senza ulteriori intoppi, e l’equipaggio da il meglio di sé nei giri di boa.

Una prestazione solida e Hellenica, sospinta dal vento che ora spira abbondantemente oltre i 10 nodi, taglia il traguardo con un ottimo secondo posto, a pochi minuti da Kristina, un veloce Grand Soleil, timonato dall’esperto Giovanni Canali, che si aggiudica la prova.

La regata è stata veloce e ci sono le condizioni per lo svolgimento della seconda.

Partenza concitata, Hellenica sceglie nuovamente di partire sulla boa per impegnare il lato sinistro del campo di regata, ma… non ci sta, le altre barche la spingono fuori dal cancello di partenza obbligando l’equipaggio a manovrare per una strambata… Si parte quindi sulla barca giuria, ma ultimi o quasi.

La fortuna però ci sorride e il lato destro del campo di regata è buono, il vento soffia corposo ed Hellenica solca poderosa il mare: all’incrocio alla prima boa abbiamo risalito molte posizioni.

Il lato di poppa non riserva particolari sorprese, mentre purtroppo la seconda bolina, vede il patatrac… si arriva in boa troppo stretti e bisogna manovrare per riprenderla perdendo parecchio tempo e compromettendo la prestazione, fino al momento più che buona.

Alla fine, tagliamo il traguardo al sesto posto con rammarico: si poteva fare meglio… ma c’è ancora una giornata per recuperare e concludere in bellezza le regate di primavera, che oggi vedono Hellenica al quarto posto.

Vincitore della seconda regata, e vero mattatore della giornata è nuovamente Kristina.

Classifica prima regata

TAV_A_1lf00t1i

Classifica seconda regata

TAV_A

Nella sezione Fotografie, alcune immagini della giornata di regata.

A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *